Il telescopio ed il cannocchiale

Sul sito Greenleaf Gazette ho trovato le spiegazioni per realizzare un cannocchiale. Ho pensato che sarebbe stato perfetto per lo studio del padrone di casa!

Utilizzando una grossa matita con diametro rotondo, laccata di nero, ho ricavato il tubo ottico. Ho tenuto la parte con la scritta in oro, perché i numeri potrebbero riferirsi alla dimensione delle lenti.

Da una stecca con un diametro leggermente inferiore – io ho usato una bacchetta per cibo cinese che avevo in casa – ho tagliato un pezzetto per l’ottica.

Con un foglio di carta metallizzata color oro ho rivestito l’oculare e un’estremità del tubo ottico.

Una volta incollata la carta all’oculare, mi sono accorta che questa era leggermente più grande e sbordava su un lato. Anzichè rifilarla, ho schiacciato l’eccedenza verso l’oculare.  L’avanzo di carta si è ripiegato ed ha creato un bordino, che rende la finitura molto realistica!

Infine ho incollato le due parti del cannocchiale ed ho colorato di nero le due estremità per mascherare la sezione della matita da un lato e la pasta bianca della bacchetta cinese dall’altro.

Non vi pare che sia un bellissimo oggetto?

Questo progetto, così facile e veloce da realizzare, mi ha ispirato ed ho voluto provare a fare un telescopio d’ottone.

Il tubo deve avere un diametro più grande. Io l’ho ricavato dai contenitori della glitter-glue. La colla che contenevano si era seccata ed io avevo conservato i flaconcini.

Devo ammettere che sono diventata quasi maniacale. Raccolgo qualsiasi oggetto, che sia ritaglio di carta, tappo, contenitore, etc. Tutto ciò che potrebbe essere riutilizzato per una miniatura viene conservato. Prima o poi viene utile!

Il corpo del telescopio si compone da due parti con il fondo. Uno rimarrà trasparente per simulare la lente, mentre l’altro verrà rivestito. I due tubi dovranno poi essere infilati ed incastrati uno nell’altro per ottenere un cilindro chiuso sui due lati.

Ho rivestito il tutto con la carta metallizzata. Come per il cannocchiale ho aggiunto una striscia intorno alla lente per simulare la ghiera. Ho creato l’oculare rivestendo una bacchettina di legno.

Il piccolo raccordo tra tubo ed oculare è realizzato arrotolando una striscia di carta metallizzata fino ad ottenere un cilindro della misura desiderata. Essendo di un materiale cedevole ho impresso alle due estremità del cilindretto una forma concava, che mi ha permesso di incollare perfettamente il raccordo alle due forme rotonde dell’oculare e del tubo.

Il tappo che chiude e protegge la lente del telescopio è realizzato rivestendo con la carta metallizzata una puntina appiattita.

Dovrò però trovare una soluzione alternativa e molto più leggera, perchè il suo peso è sproporzionato rispetto a quello del tubo!

Una catenella incollata al centro del tappo completa la chiusura.

Il tutto è fissato poi al tubo del telescopio con un piccolo chiodino d’ottone. La parte principale del telescopio è così pronta.

Ho realizzato il piedistallo seguendo, ma con quale modifica, le indicazioni trovate sul sito di Greenleaf.

Il sostegno del telescopio è costituito da un treppiedi di legno.

Il raccordo tra treppiedi e telescopio è ricavato da un bottone d’ottone. E’ più facile se si sceglie un bottone di plastica. Per poter incollare il tubo al bottone bisogna infatti appiattire l’anello con della carta vetrata.

Dopo aver incollato le tre gambe ad una piccola base rettangolare, ho colorato tutte le parti di legno con dell’anilina ed infine ho incollato il bottone sulla sommità del trepiede.

Una catenella, fissata alle tre gambe del sostegno, evita che il treppiedi perda la sua stabilità.

Se passate da Firenze e vi interessano i telescopi e le scoperte scientifiche, visitate il Museo Galileo.  Si trova in centro a due passi da Ponte Vecchio e da Piazza della Signoria. Anche il sito è interessante!

Qui invece una raccolta di telescopi e cannocchiali veri ai quali mi sono ispirata.

Informazioni su dadasdollhouse

Le case delle bambole mi hanno sempre affascinata. A 5 anni disegnavo planimetrie e trasformavo le librerie in palazzi, utilizzando i libri come pareti divisorie. Forse per questo più tardi mi sono iscritta ad architettura... La mia grande passione è il punto croce, ma mi diverto anche con il bricolage ed il cartonaggio. Una certa abilità l’ho acquisita con l’esperienza, ma tante astuzie le ho imparate in internet. Ma la cosa più importante è poter condividere le mie passioni con mia figlia Dada!
Questa voce è stata pubblicata in Accessori, Zubehör, Accessoires, DIY - Tutorial e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il telescopio ed il cannocchiale

  1. Fabiola ha detto:

    Questi due bellissimi oggetti ti sono riusciti benissimo.
    grazie per le spiegazioni.
    Bacio Faby

    • dadasdollhouse ha detto:

      Cara Fabiola, grazie a te! Questo è un progetto veloce e di grande soddisfazione. Ma la cosa che mi è piaciuta di più è l’originalità dell’oggetto. Nei blog si vedono tanti accessori, ma sono quasi sempre gli stessi… Il cannocchiale è una novità!!
      A presto
      Ersilia

  2. Anna ha detto:

    Congratulazioni!
    Sono veramente belli! e sono interessanti le spiegazioni!🙂
    Penso che sistemerai questi oggetti nella mansarda…
    Il telescopio è un oggetto che non si vede più nelle case di oggi… Le stelle sono fantastiche e affascinanti ma ai giorni nostri le persone non le guardano… Oggigiorno le stelle sono poco visibili: troppe luci nella strada… I nostri nonni potevano godersi davvero dei begli spettacoli… mentre a noi ci tocca subire quelle stupidaggini che fanno vedere alla televisione!😉
    Buona visione agli abitanti della tua minicasa!
    Ciao da Anna

    • dadasdollhouse ha detto:

      Grazie Anna, anche da parte del padrone di casa, che non vede l’ora che inizino i lavori nella mansarda… Hai proprio indovinato.😉 Infatti ho intenzione di sistemare nella mansarda sia lo studio che la nursery.
      Ciao
      Ersilia

  3. Pingback: Il mappamondo antico | Dada's dollhouse

Un Tuo commento ci fa piacere!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...