Tappeti a mezzo punto

Questi bellissimi tappeti sono disegnati da Anna-Carin Betzén e si ispirano a modelli in scala 1:1. Sono disponibili in diversi stili: orientale, vittoriano e georgiano.

Potete realizzarli voi seguendo gli schemi che sono offerti gratuitamente sul suo sito.

Le indicazioni degli schemi sono per tappeti in scala 1:48 e più piccoli, ma utilizzando una garza di seta meno fitta e/o aggiungendo qualche riga tutt’attorno o ripetendo dei motivi del bordo si possono sicuramente ingrandire ed adattare anche a casette 1:12.

I disegni sono stati semplificati ed il numero dei colori impiegati sono stati ridotti, così da rendere l’esecuzione più facile, mantenendo però un aspetto gradevole, armonioso e realistico.

Interessante anche la sezione dedicata alle finiture con le spiegazioni di come realizzare diversi tipi di frange e quella per la creazione di nappine.

Una pagina è dedicata alla scelta del materiale. Per ogni tipo di canovaccio l’autrice suggerisce l’ago ed il filato più adatto.

Per i tappeti in miniatura è indicata la garza di seta, perché è un materiale sottile ed una volta ricamato rimane flessibile e può essere utilizzato anche per tappezzare. Ne esistono di diversi tipi, ovvero con trame  più o meno fitte. Il “count” indica quanti fori o punti si possono eseguire in una fila lunga un inch/pollice. Un esempio: una tela 48 count ha 48 fori in 2,54 cm.

Per vedere la differenza di dimensione tra due tappeti, uno ricamato su garza di seta count 22 (adatto ad una casa 1:12) ed uno ricamato su una garza count 48 (adatto ad una casa 1:48) vi segnalo questa pagina.

Per quanto riguarda i filati, Anna-Carin Betzén consiglia il cotone Mouliné ad un filo per la garza 48 count. Per garze più fitte si deve passare ad un filo più sottile come quello da cucito di seta.

Le gugliate non devono essere troppo lunghe, perché la garza è piuttosto ruvida ed il filo, ogni volta che passa nei fori, si consuma e perde lucentezza.

Un ultimo consiglio, fissate la garza su un cartoncino che funga da telaio. Sarà più maneggevole ricamare, i punti risulteranno più regolari ed eviterete che la tela si slonzi al termine del lavoro.

Informazioni su dadasdollhouse

Le case delle bambole mi hanno sempre affascinata. A 5 anni disegnavo planimetrie e trasformavo le librerie in palazzi, utilizzando i libri come pareti divisorie. Forse per questo più tardi mi sono iscritta ad architettura... La mia grande passione è il punto croce, ma mi diverto anche con il bricolage ed il cartonaggio. Una certa abilità l’ho acquisita con l’esperienza, ma tante astuzie le ho imparate in internet. Ma la cosa più importante è poter condividere le mie passioni con mia figlia Dada!
Questa voce è stata pubblicata in Accessori, Zubehör, Accessoires, Link, Siti Preferiti, Lieblings-Websites, Sites Préférés, Favorite Sites e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Tappeti a mezzo punto

  1. Anna ha detto:

    Ciao Ersilia! A proposito di tappeti, ti consiglio questo libro.
    http://www.amazon.it/gp/product/0715314343/
    Ho visto che anche nella casa del Prado c’è un tappeto… o meglio l’occorrente per un tappeto…🙂 Canovaccio, ago e filo… Senza schema del ricamo, ovviamente…😉
    Ciao, ancora complimenti e a presto…
    E appena posso chiedo “lumi” a mio papà a proposito dei lumi…😀

    • dadasdollhouse ha detto:

      Se ti serve lo schema, te lo posso inviare. Non è niente di particolare…. è un semplice gioco geometrico a due colori. Ora vado a vedere il libro che mi stai segnalando. Grazie!

      • Anna ha detto:

        Se me lo mandi ok… Anche se penso di modificarlo…
        Mi sembra che si debba ricamare a mezzopunto ma non ho cpito quanti fili di trama bisogna prendere…
        Penso che sicuramente mi ispirerò al libro che ti ho segnalato… Che spiega un sacco di cose…
        Ciao da Anna

  2. Anna ha detto:

    Ho visto che suggerisci il cartoncino da usare come telaio…
    Non ho provato a fare tappeti, ma quando ho fatto una prova di imparaticcio in miniatura con la tela aida 72, la merciaia mi ha venduto un telaio tondo molto piccolo… (non abbastanza piccolo) e mi ha consigliato caldamente di fare diversi cuscinetti sulla stessa tela e poi di tagliarla DOPO averla ricamata… In questo modo è più maneggevole…
    Non so se si può fare altrettanto con la garza di seta!
    Ciao da anna

    • dadasdollhouse ha detto:

      La tela aida è molto più robusta della garza di seta. Quest’ultima assomglia ad una rete leggera. E’ così delicata che non la si può fissare in un telaio, si strapperebbe.

      Se si vuole utilizzare il telaio, bisogna cucirla su un tessuto di supporto più robusto, che possa essere bloccato tra i due cerchi di legno. Naturalmente bisogna lasciare un foro libero dietro alla garza, così da poter ricamare.

      L’alternativa è il telaio di cartone. E’ possible acquistare la garza già montata sul cartoncino o si può creare noi la cornice di sostegno.

      Questo è un link in inglese dove puoi trovare tante spiegazioni, anche su come realizzare la cornice di cartone:
      http://www.janetgranger.co.uk/tut_basic_equipment.htm

      Guarda anche i kit che vende Janet. Sono stupendi!😉

      • Anna ha detto:

        Ok…. Infatti con la tela aida si può usare il telaio fatto da cerchi di legno….. Non avevo infatti mai maneggiato la garza di seta… Non sapevo che fosse così delicata…
        Invece il canovaccio della del prado mi sembra un po’ più robusto…
        Grazie mille per il lin! Do’ subito un’occhiata!
        Anna

  3. Anna ha detto:

    Ciao!
    A proposito di telai da ricamo per la garza di seta, su di un libro di ricami in miniatura avevano un’altra alternativa al telaio di cartoncino.
    Si prende del tessuto (ad esempio un vecchio fazzoletto o un vecchio lenzuolo) e si pratica una piccola frinestrella. Si cuce la garza di seta nella finestrella. Si tende il tessuto con il telaio normale!

    Io però non riuscirei a ricamare con la garza di seta: troppo piccola… Preferisco l’Aida 72… che è un po’ più spessa😉 e che corrisponde a “count 18” (se la matematica non è un’opinione)

    Ciao da Anna

    • dadasdollhouse ha detto:

      Mi fido dei tuoi conti…. tu sei sicuramente esperta😉

      E’ vero, esiste anche questo metodo. Io non l’ho ancora provato, ma mi pare che la cornice di cartoncino sia più stabile e quindi più facile da ricamare. Oltretutto si può acquistare la graza già montata…
      La tela aida va sicuramente bene per i cuscini, dove il ricamo può essere un dettaglio su uno sfondo di tessuto non ricamato. Penso invece che i tappeti assumano un aspetto non realistico. Se farai delle prove, mandami delle foto…
      Buona giornata
      Ersilia

      • Anna ha detto:

        Ok! Ho intenzione di ricamare qualche cuscinetto e qualche quadretto con l’Aida 72… Devo trovare il tempo per iniziare…😉
        Ma certo che ricamare sulla garza di seta count 40 deve essere proprio da perderci la vista: se sono 40 quadretti in circa 2 cm e mezzo (è il pollice…), allora questo significa che ogni quadretto è poco più di…. mezzo millimetro… Quasi quasi ci vorrebbe il il calibro per riuscirli a vedere…!
        E’ vero che essendo una garza, i buchi sono più larghi… Ma la garza 40, rapportata ai nostri quadretti “abituali” dovrebbe essere pari a 160 quadretti in 10 cm….
        Per quanto riguarda l’Aida 72, ogni quadretto è decisamente più grande… quasi un millimetro e mezzo….
        Ora ti propongo un problema di matematica… Forse ci hai pensato anche tu…😉
        Un omino in scala 1:12 vede i ricami in Aida 72 e quelli con garza 40. Misura la tela Aida 72 e dice… “E’ grossa…. ci sono…. x quadretti (nei miei) 10 cm”… Guarda la garza 40 e dice… “Questa io invece la vedo come y quadretti (nei miei) 10 cm!”
        Quanto valgono x e y?😀
        Anna

  4. piera ha detto:

    Questo post mi è utilissimo.
    ho acquistato la farza di seta a Milano e vorrei provarci .
    Grazie Ersilia

Un Tuo commento ci fa piacere!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...