Fregi in bronzo dorato – Gilt bronze mounts

elementi decorativi vintage di carta dorata su Etsy – vintage gold foil dresden paper trim from Esty

I bordi che vedete fotografati si chiamano Dresdner Pappe – letteralmente dal tedesco: cartone di Dresda. Sono degli elementi decorativi fustellati, bordini o piccole figure, realizzati imprimendo le forme nel cartoncino dorato ed ottenendo un effetto tridimensionale.

Questi elementi ornamentali di pregio furono inventati intorno al 1870 a Dresda, in Germania, e furono molto popolari fino alla prima metà del XX secolo.

Vennero utilizzati come ornamento, soprattutto come decorazione per l’albero di Natale.

The trim that you see in the picture above is called Dresden paper or Dresdner Pappe literally from German: cardboard of Dresden. This decorative elements, borders or small figures, are die-cut, and are stamped from golden paper.

These quality emellishments were invented around 1870 in Dresden, Germany, and were very popular until the first half of the twentieth century.

They were used as ornament, especially as a decoration for Christmas trees.

dadasdollhouse_2353

Questi elementi dorati sarebbero perfetti come fregi per i mobili in miniatura, ma sono pressochè sconosciuti a Milano. Per questo motivo ho pensato di realizzarli utilizzando una fustellatrice che imprime un rilievo (emboss punch) ed un foglio d’alluminio dorato.

These elements would be perfect as gilt mounts for miniature furniture, but they are hard to find in Milan. For this reason I decided to do them by myself, using an emboss punch and a sheet of golden aluminium foil.

dadasdollhouse_2356

Anche questa volta le dita agili e la vista acuta di mia figlia Dada mi sono venute in aiuto! Con una forbicina appuntita e tanta pazienza è riuscita a ritagliare il bordo eccedente intorno ai rami dorati.

Again the nimble fingers and sharp eyes of my daughter Dada came in aid! With a sharp pair of scissors and a lot of patience she managed to trim the excess edge around the golden leaves.

dadasdollhouse_2362dI fregi, così ottenuti, completano e rifiniscono il mobile ed al tempo stesso nascondono gli incastri. Il risultato è assolutamente convincente. Ora dovremo cercare qualche altra forma, così potremo produrre nuovi fregi necessari per abbellire mobili e cornici in scala 1:12.

The mounts, thus obtained, complete and finish the cabinet and at the same time they hide the joints. The result is absolutely convincing. Now we have to look for some other punches, so we can produce new mounts with new forms to embellish furniture and frames in 1:12 scale.

cassettone, Francia realizzato nel 1708 da A. C. Boulle per la stanza da letto di Luigi XIV al Grand Trianon – commode, France made in 1708 by A. C. Boulle for the bedchamber of Louis XIV at the Grand Trianon

André-Charles Boulle, ebanista alla corte reale francese di Luigi XIV, fu uno dei primi ad utilizzare i fregi di bronzo. La loro funzione non era solo quella di proteggere le parti vulerabili del mobile, ma anche di aggiungere bellezza scuoltorea al mobile.

André-Charles Boulle, cabinetmaker at the French royal court of Loius XIV, was one of the first to use gilt bronze mounts. These metal elements did not only protect vulnerable parts of the furniture, but also added a sculptural beauty to the piece.

ribaltina Luigi XVI, Piemonte secolo XVIII – slant top secretary Louis XVI, Piedmont XVIII century

Con l’ascesa al trono di Luigi XVI in Francia, nel 1774, e l’avvento del Neoclassicismo i mobili assumono linee eleganti e sobrie e sono sempre più decorati da fregi di bronzo dorato. I  motivi sono archeologici, rosette, fregi militari, foglie d’acanto, greche, pigne, medaglioni e rosoni.

With the accession to the throne of Louis XVI in France, in 1774, and the advent of Neoclassicism the furniture become elegant and sober and are increasingly decorated with gilded bronze ornaments. The motives are archaeological, rosettes, military friezes, acanthus leaves, meanders, pine cones and medallions.

comò Luigi XVI, Francia seconda metà sec. XVIII – chest Louis XVI, France second half  XVIII century

Nel primo decennio dell’Ottocento gli arredi vengono impreziositi in particolare da sfingi, palmette, urne funerarie, cariatidi, profili egizi ed obelischi.

In the first decade of the nineteenth century furnishings are adorned in particular by sphinxes, palmettes, urns, caryatids and Egyptian profiles and obelisks.

cassettone impero con decorazioni bronzee – Empire chest with gilt bronze mounts

A partire dal 1799, in epoca consolare, le guarnizioni bronzee dorate diventano un elemento essenziale. Pilastri, colonnine, gambe e braccioli sono rifiniti da stelle, strali e divinità greche, romane, etrusche o egizie.

Starting from 1799, during the consular period, the gilt bronze mounts become an essential element. Pillars, balusters, legs and arms are finished with stars, arrows, and Greek,  Roman, Etruscan and Egyptian goddess.

mobile, Francia ca 1800, fregi opera di Pierre-Philippe Thomire, V&M – cabinet, France ca 1800, mounts made by Pierre-Philippe Thomire, V&M

Con l’espansione napoleonica, lo stile Impero si diffonde in Europa, esclusa l’Inghilterra, e sarà in voga durante il primo quarto dell’800. I motivi dei fregi sono le N incorniciate da corone d’alloro, le api, le aquile, i cigni araldici, la lira, le colonne, i pilastri, le palmette, le foglie, le aquile, i delfini, i leoni alati e le sfingi.

With the advance of Napoleon, the Empire style spreads in Europe, with the exception of England. It will be popular during the first quarter of the nineteenth century. The motives of the mounts are the N framed by laurel wreaths, bees, eagles, swans, lira, columns, pillars, palmsleaves, eagles, dolphins, winged lions and  sphinxes.

Secretaire Impero, Francia prima metà sec. XIX – Secretaire Empire, France first half XIX century

Lo stile Secondo Impero che va dal 1848 al 1870, sotto il regno di Napoleone III, continua ad utilizzare gli ornamenti di metallo. Grazie all’industrializzazione si realizza l’idea di produrre mobili alla portata di tutti. I fregi ora vengono prodotti in serie, stampando i pezzi con la fusione e placcandoli poi mediante la tecnica galvanica.

The Second Empire style that goes from 1848 to 1870, during the reign of Napoleon III, continues to use metal ornaments. Thanks to industrialization the idea to produce furniture for everyone can be realized. The ornaments are now produced in series, melting and printing the pieces and then gilted by electroplating.

bureau, Francia secolo XIX – bureau, France XIX century

Qui di seguito potete vedere un interessante video del The J. Paul Getty Museum , che mostra come venivano realizzati i fregi nel ‘700.

Below you can see an interesting video of  The J. Paul Getty Museum, which shows how the gilt bronze mounts were made in the eighteenth century.

OakBranchOrnaments-GraphicsFairy1

Informazioni su dadasdollhouse

Le case delle bambole mi hanno sempre affascinata. A 5 anni disegnavo planimetrie e trasformavo le librerie in palazzi, utilizzando i libri come pareti divisorie. Forse per questo più tardi mi sono iscritta ad architettura... La mia grande passione è il punto croce, ma mi diverto anche con il bricolage ed il cartonaggio. Una certa abilità l’ho acquisita con l’esperienza, ma tante astuzie le ho imparate in internet. Ma la cosa più importante è poter condividere le mie passioni con mia figlia Dada!
Questa voce è stata pubblicata in Arredamento, Möbeln, Meubles, Furniture, DIY - Tutorial e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Fregi in bronzo dorato – Gilt bronze mounts

  1. Monica ha detto:

    Ciao Ersilia,
    complimenti! Il post è molto interessante.Monica

    • dadasdollhouse ha detto:

      Grazie Monica!
      È stato molto istruttivo preparare questo post. Ho fatto un ripasso sugli stili ed ho imparato anche qualche cosa di nuovo.
      Occuparsi di miniature non è solo “gioco” e divertimento….😉

  2. Pingback: La caminera – The overmantel mirror | Dada's dollhouse

Un Tuo commento ci fa piacere!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...