Il pianoforte verticale – The upright piano

dadasdollhouse_2143Il pianoforte è un elemento essenziale dell’arredamento di un salotto vittoriano. Purtroppo lo spazio in questo locale è limitato e non può contenere un pianoforte a coda. Abbiamo dovuto quindi costruirne uno a muro. Il nostro è stato realizzato quasi interamente con il cartoncino riciclato delle confezioni di cereali.

The upright piano is a must in a Victorian Parlor. Unfortunately our room isn’t large enough for a grand piano. So we had to build a vertical one.  Ours is ​​almost entirely made of recycled cardboard from cereal boxes.

pianoforte verticale – catalogo pianoforti antichi / upright piano – antique piano catalogue

Il fortepiano, precursore del pianoforte, appare verso la fine del 1600 presso la corte dei de’ Medici. La particolarità di questo strumento è che i suoni sono prodotti dalla percussione delle corde tramite i martelletti azionati dalla tastiera e sono quindi controllabili tramite la pressione dei tasti. Non è da confondere con il clavicembalo le cui corde vengono invece pizzicate.

Questo strumento da solista e da concerto fu molto apprezzato da grandi musicisti del 700 e 800 come Mozart, Haydn e Beethoven.

I primi pianoforti verticali apparvero attorno al 1740 e dal 1840 in poi non subirono sostanziali trasformazioni.

The fortepiano, an early version of the piano, appeared in the late 1600s at the court of the Medici. The peculiarity is that the sounds are produced by striking the strings with hammers operated from the keyboard. The volume of the notes depends on touch of the player on the keys. It should not to be confused with the harpsichord whose strings are plucked.

This instrument is used both for solo performances and musical ensemble and was much appreciated by great musicians of the 700 and 800, such as Mozart, Haydn and Beethoven.

The first upright pianos appeared around 1740 and from 1840 onwards they didn’t change very  much.

“Chopin” – Albert von Keller, oil on panel, 1873

Nell’ottocento, possedere uno strumento costoso come il pianoforte era segno di ricchezza e cultura. Suonare era però una disciplina essenzialmente femminile. Le giovani donne istruite della buona società si dedicavano infatti oltre al ricamo ed alla lettura, anche allo studio del pianoforte e del canto.

Nella rigida società vittoriana non era però loro permesso suonare in pubblico, perché la musica era considerata un passatempo troppo frivolo. Alle ragazze della media ed alta borghesia era concesso però esibirsi nei salotti di casa e mettersi così in mostra agli occhi di possibili pretendenti.

Una volta conquistato il cuore dell’amato, quest’arte veniva messa da parte e le donne pensavano a rivestire solo il ruolo di moglie e madre, lontane dalla vita pubblica.

In the nineteenth century, owning an expensive instrument like the piano was a sign of wealth and culture. However, playing music was essentially a feminine activity. In fact the young educated women of high society devoted themselves besides to embroider and reading, also to the study of the piano and singing.

But in the strict Victorian society they were not allowed to play in public, because music was considered a frivolous pastime. However , the girls of the middle and upper classes were permitted to perform at home and to show off in front of potential suitors.

Once married, they put aside the piano playing and devoted themselves to the role of wife and mother, away from public life.

dadasdollhouse_2561 Per poter progettare un pianoforte per la nostra dollhouse che avesse le giuste proporzioni, siamo partite dalle dimensioni reali del nostro pianoforte di casa. Dopo averlo misurato, abbiamo riportato tutto in scala 1:12. Nel prossimo post vi racconteremo come l’abbiamo costruito.

Ora vi lasciamo con le note di Chopin, detto anche il poeta del pianoforte. Egli ha infatti composto quasi esclusivamente per questo strumento. I suoi pezzi, tecnicamente impegnativi, ci fanno rivivere l’atmosfera romantica dell’800.

In order to design a piano for our dollhouse with the right proportions, we measured the actual size of our real piano at home. Then we converted all in 1:12 scale. In the next post we’ll explain you how we built it.

Now we leave you with Chopin’s music, also known as the poet of the piano. In fact, he composed almost exclusively for this solo instrument. His work, technically challenging, carries us back to the romantic atmosfere of the 1800s.

OakBranchOrnaments-GraphicsFairy1

Informazioni su dadasdollhouse

Le case delle bambole mi hanno sempre affascinata. A 5 anni disegnavo planimetrie e trasformavo le librerie in palazzi, utilizzando i libri come pareti divisorie. Forse per questo più tardi mi sono iscritta ad architettura... La mia grande passione è il punto croce, ma mi diverto anche con il bricolage ed il cartonaggio. Una certa abilità l’ho acquisita con l’esperienza, ma tante astuzie le ho imparate in internet. Ma la cosa più importante è poter condividere le mie passioni con mia figlia Dada!
Questa voce è stata pubblicata in Arredamento, Möbeln, Meubles, Furniture e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Il pianoforte verticale – The upright piano

  1. Sergio ha detto:

    Devo dire che stavolta hai superato te stessa : il tuo piano é perfetto e riempirà la tua casetta di splendide note…🙂

  2. gloria ha detto:

    Grande Ersilia! il piano è veramente superbo.. sono curiosa di sapere cosa c’è dietro!!! un abbraccio, gloria

  3. fabiola ha detto:

    Bello!
    Sono curiosa di vedere come l’avete costruito.
    Saluti, Faby

  4. Blanche ha detto:

    Curiosa anch’io!!!!

  5. Elizabeth S ha detto:

    Hi Ersilia! How wonderful!!! I love the piano and the look of the finished piano is marvelous! I enjoy the way that you recycle the cardboard and turn it from rags to riches every single time. Beautiful!

    elizabeth

  6. Rosella ha detto:

    Ho letto con piacere tutto il post della libreria e devo dire che guardando questo sul pianoforte sono rimasta incantata!
    E’ eccezionale come riesci a reinventare il cartoncino delle scatole dei cereali!
    sembra incredibile.
    Buon proseguimento

  7. Martina ha detto:

    E’ incredibilmente bello e ben riuscito! Complimenti!

Un Tuo commento ci fa piacere!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...